_OVVIO_
Kollectiv Lapso Cirk

We do balance.

Sometimes we fall,

sometimes we don’t.

We like it both.

gif_home.gif
04 OVVIO by Kolektiv Lapso Cirk photo Alessandro Villa 2017.jpg

Anfiteatro del Parco Riola - Fluminimaggiore (SI)

Giornate del Respiro

sabato 25 giugno_ore 19

Durata_60'

Performance a pagamento

 In OVVIO , David & Tomas sfidano le leggi di gravità e le loro abilità, esplorando i propri

limiti in modo reciproco e sempre diverso. Con un peso e una presenza che cambia a

seconda del gioco che accade sulla scena, mettono alla prova forza, concentrazione,

coraggio e fiducia. Le abilità in comune creano un ponte di comunicazione fisico e

relazionale tra loro e ogni costruzione di legno diventa un nuovo livello di difficoltà da

superare insieme. Il rischio è accettato come componente essenziale del gioco stesso:

entrambi i performer assumono la possibilità di una caduta, trovando però dei modi

gestire il corpo e l'eventuale caduta

Il pubblico partecipa della tensione che si genera dal gioco e resta ipnotizzato

dall’immagine estetica che ogni volta l’equilibrio compone e sostiene. A ogni azione

corrisponde una reazione: le assi, le travi, le costruzioni di legno creano e distruggono

immagini in costante movimento. La paura è vinta, in favore della realizzazione

del pericolo, perché ogni atto di equilibrio è instabile per sua stessa definizione.

Perciò OVVIO è un esercizio estetico sulle leggi della fisica gravitazionale e genera

improbabilità ogni volta, come un tiro di dadi.

OVVIO, accade.

Concept, regia, performance_ David Diez Mendez, Tomas Vaclavek

Sguardo esterno: Francesco Sgrò, Morgan Cosquer, Jorge Albuerne

Musiche_ Gabriele Mitelli & Nicola Di Croce

Luci: Flavio Cortese

Responsabile di produzione_ Valentina Barone

con il sostegno di_ Cirko Vertigo, Cirqueon, Festival Mirabilia, Gruppo Jobel, Hangar

Creatività, Jatka78, La Central del Circ, La Corte Ospitale, Maciva, Plum Yard, Teatro

Circo Price, Teatro Nucleoproduzione Kolektiv Lapso Cirk

In OVVIO, David&Tomas challenge the laws of gravity and their very

own abilities. Simple planks of wood transform into various contraptions

that lead them to having to constantly be overcoming new challenges.

Whether it comes to strength, concentration, courage or trust, it all

depends on what game they happen to be playing at that given moment.